meduse

  • Estate, pericolo punture di tracina - meduse - zecche

    Certe spiagge hanno la sabbia finissima e bianchissima ma come si dice "non c'è rosa senza spine", proprio di punture parliamo ma quelle delle tracine, questi sono pesci che si nascondono sotto la sabbia a pochi metri dalla spiaggia, quando si mette il piede sopra è terribile. Mentre le meduse urticanti pungono la pelle dell’uomo grazie a particolari cellule, gli cnidocisti, che, se toccate, estroflettono dei filamenti urticanti che penetrano immediatamente nella pelle. La sostanza urticante in realtà è una miscela di tre proteine a capacità paralizzante, urticante e neurotossica. Subito dopo il contatto si avverte una sensazione di dolore bruciante e poi di prurito.

  • Meduse e altri sgraditi compagni di vacanza - Pianeta Salute - Luglio 2016

    Le meduse sono organismi dalla struttura semplicissima: un corpo centrale da cui si dipartono i tentacoli che possono variare per numero e dimensioni. Sulla superficie sono presenti organuli microscopici chiamati cnidociti o cnidoblasti che contengono un particolare corpicciolo chiamato nematociste: quando le meduse toccano un corpo estraneo gli cnidociti espellono violentemente le nematocisti che penetrano come frecce nel corpo estraneo, iniettando tossine.

  • Punture di animali - meduse - tracina - zecche

    Certe spiagge hanno la sabbia finissima e bianchissima ma come si dice "non c'è rosa senza spine", proprio di punture parliamo ma quelle delle tracine, questi sono pesci che si nascondono sotto la sabbia a pochi metri dalla spiaggia, quando si mette il piede sopra è terribile. Mentre le meduse urticanti pungono la pelle dell’uomo grazie a particolari cellule, gli cnidocisti, che, se toccate, estroflettono dei filamenti urticanti che penetrano immediatamente nella pelle. La sostanza urticante in realtà è una miscela di tre proteine a capacità paralizzante, urticante e neurotossica. Subito dopo il contatto si avverte una sensazione di dolore bruciante e poi di prurito.

    Le punture di tracina sono molto dolorose. Se si viene punti, occorre far uscire al più presto il veleno iniettato. Il pesce ragno, detto anche raganella o tracina, appartenente alla famiglia delle Trachinidae, è molto diffuso in tutto il Mediterraneo, ma anche nel Mar Nero, nelle acque atlantiche europee, sino alla Scozia a nord e alle Canarie al sud, lungo l’Africa occidentale e nelle acque cilene. Si aggira sui fondali sabbiosi e fangosi , entro i primi 30 metri di profondità (pur essendo stato segnalato sino ai 150 metri) ed è dotato di spine dorsali (da 5 a 7), collegate a un tessuto spugnoso che produce veleno, che vengono erette quando ci si avvicina al suo nascondiglio o quando esso caccia una preda.

    Altro problema di punture è quello delle Zecche. Forse anche più grave del precedente perchè in molti casi si può assistere a seri complicanze.

    COME CONTRASTARLE E PREVENIRE

    Citozeatec dalle numerosi ricerche effettuati dalle Università Italiane ed' Estere e dai risultati ottenuti come attivatori del metabolismo enzimatico propone il seguente prodotti

    PER 7 GIORNI
    Spalmare alcune gocce di Citozym sulla zona interessata della pelle, dopo 10 minuti lavare con una soluzione ottenuta sciogliendo 2 cucchiaini da caffè di Propulzym in mezzo litro d’acqua con 40 ml di Citozym e lavarsi con poca acqua e asciugare tamponando.

    Applicare la crema Dermozym
    Su viso e collo applicare la crema Citovis

    Per una approfondita disintossicazione:

    DAL 8 AL 15 GIORNO
    *70 ml. di Citozym con 1 Stick di Propulzym sciolti in un 500 ml d’acqua bere a sorsi durante la giornata

     

    scarica il protocollo

    potrebbe interessarti: Meduse e altri sgraditi compagni di vacanza - Pianeta Salute - Luglio 2016

Video del canale Youtube CITOZEATEC

CITOZEATEC è una Azienda nata nel 2006 che utilizza le più avanzate Biotecnologie Industriali a Conversioni Enzimatiche sequenziali per produrre i propri Integratori Alimentari che vengono definiti Biodinamici grazie alla loro capacità di favorire i metabolismi bio-energetici intracellulari (Ciclo di Krebs, Glicolisi, Gluconeogenesi, Ciclo dell'Urea, ecc.) che sono fondamentali per tutti gli altri metabolismi della cellula.