LA DIAGNOSI DI FIBROMIALGIA

Molte pazienti tornano su questa domanda, riteniamo quindi opportuno rispondere con un commento separato: la diagnosi di Fibromialgia è "differenziale", deve cioè poter escludere, con molte indagini, altre possibili malattie, escluse le quali lo Specialista (soprattutto Reumatologo, ma anche Neurologo e Algologo) effettua "digitopressione" (pressione con le dita) su 18 punti specifici del corpo (tender points) e, se la risposta è dolorosa in almeno 11, la diagnosi clinica viene effettuata. A quel punto...nulla: nessuna terapia farmacologica risulta efficace e i vari tentativi, costantemente inutili, servono quasi sempre solo ad aumentare sconforto, depressione e sfiducia nel paziente. L'unica autentica novità scientifica viene dall'aver compreso le basi enzimatiche della malattia e dalla elaborazione di un protocollo complementare biodinamico specifico, mirato contro la Fibromialgia: link La missione di Citozeatec è informare la Classe medica, ovviamente, ma il tema è talmente importante che riteniamo nostro dovere darne parallelamente notizia anche ai pazienti, non trattandosi di farmaci ma di preparati naturali classificabili come Integratori Alimentari Biodinamici (IAB), attivi a livello enzimatico e validati da importanti ricerche universitarie anche in altri settori delle Scienze mediche. Per informazioni il Servizio Clienti è attivo 365 giorni all'anno: servizioclienti@citozeatec.it

Quali sono le caratteristiche dei prodotti Citozeatec ?

Le caratteristiche dei prodotti Citozeatec è di fornire molecole elaborati da enzimi e sequenziati per la cellula, tale da favorire la duplicazione cellulare. Infatti la funzione basilare del ciclo cellulare è quella di duplicare accuratamente la grande quantità di DNA dei cromosomi e segregare esattamente le copie delle due cellule figlie geneticamente identiche.
La duplicazione del DNA avviene durante la fase S, (sintesi delle proteine) che richiede 10-12 ore e occupa circa la metà della durata del ciclo cellulare di una tipica cellula di mammifero; dopo la fase S la segregazione dei cromosomi e la divisione cellulare avvengono nella fase M, che richiede molto meno tempo (meno di un orna in una cellula di un mammifero), la cellula viene quindi pinzata in due dalla divisione citoplasmatica, o citochinesi, e la divisione cellulare è completata.

Dove si acquistano i prodotti Citozeatec?

Potete trovare i nostri prodotti in farmacia e parafarmacia.

Specificità dei prodotti Citozeatec

Uno dei processi vitale degli esseri viventi: La trasformazione degli ingredienti in componenti, richiede la disponibilità di ATP della cellula atto ad’ innescare il processo di attivazione nella Glicolisi - fase di investimento:
1) La molecola di glucosio viene fosforilata a glucosio-6-fosfato (G6P) ad opera dell'enzima Esochinasi, che utilizza l'ATP come donatore del gruppo fosfato e lo trasferisce sul gruppo ossidrile (OH) legato al carbonio 6 del glucosio. La reazione avviene come l'attacco nucleofilo dal gruppo ossidrile del glucosio verso il fosfato gamma (quello più esterno) della molecola di ATP. Per la reazione sono necessari ioni magnesio (Mg2+) per stabilizzare le cariche negative dei fosfati in posizione alfa e beta presenti sull'ATP.

2) Il glucosio-6-fosfato viene convertito a fruttosio-6-fosfato (F6P) ad opera dell'enzima Fosfoglucosio Isomerasi, passando da aldoso a chetoso. La reazione procede con diversi intermedi in cui viene aperto l'anello, isomerizzato l'aldeide in chetone, e richiuso l'anello. Sono necessari ioni magnesio (Mg2+).

3) Il fruttosio-6-fosfato subisce un'ulteriore aggiunta di un gruppo fosfato ad opera dell'enzima Fosfofruttochinasi, convertendosi in fruttosio-1,6-bisfosfato. La reazione avviene secondo un meccanismo simile alla prima reazione, con l'attacco nucleofilo del gruppo ossidrile legato al carbonio 1 sul gruppo fosfato elettrofilo del complesso enzima-ATP-mg.

4) Il fruttosio bisfosfato viene scisso in due molecole a 3 atomi di carbonio (triosi) ad opera dell'enzima Aldolasi.

Possibili cause

La prima causa dei processi infiammatori è associata morfologicamente al rigonfiamento citoplasmatico cellulare esteso al contenitore lisosomiale degli enzimi idrolitici presenti nei muscoli, reni e nelle cellule epatiche. L’enzima deamidase degrada i gruppi amminici dei componenti purinici, pirimidinici, nucleosidi, nucleotidi, degradando la cellula.
La Citozeatec propone prodotti ottenuti da enzimi specifici capaci di disattivare gli enzimi lisosomiali e modificare le cellule alla nuova rigenerazione. Concetto nuovo? no unico meccanismo utilizzato dalla natura.

Esistono accertamenti per determinare questa malattia?

Purtroppo non esistono esami specifici, quelli che si fanno servono solo ad escludere altre patologie, dopo di che la diagnosi è solo clinica (risposta dolorosa alla digitopressione in almeno 11 dei 18 punti chiamati "trigger points": V. post di ieri). Molto meglio passare subito alla terapia enzimatica studiata da Citozeatec.

Che tipo di esami bisogna fare?

Nessuno: servono solo ad escludere altre patologie. La diagnosi è clinica, quando c'è risposta dolorosa alla digitopressione in almeno 11 su 18 tender points. Meglio agire subito col protocollo enzimatico!

Che cosa si può fare?

Riequilibrare gli enzimi seguendo il nostro Protocollo per la fibromialgia e coordinamento enzimatico 

A quanti anni può insorgere questa patologia?

Raramente nelle bambini e begli adolescenti, anche se possibile, più frequentemente fra i 20 e i 40 anni, ma nessuna fascia d'età è risparmiata.

CITOZEATEC è una Azienda nata nel 2006 che utilizza le più avanzate Biotecnologie Industriali a Conversioni Enzimatiche sequenziali per produrre i propri Integratori Alimentari che vengono definiti Biodinamici grazie alla loro capacità di favorire i metabolismi bio-energetici intracellulari (Ciclo di Krebs, Glicolisi, Gluconeogenesi, Ciclo dell'Urea, ecc.) che sono fondamentali per tutti gli altri metabolismi della cellula.